Alejandro Cartagena – A Guide to Infrastructure and Corruption

 

2017
192 pagine
The Velvet Cell
ISBN 9781908889539
edizione di 450 copie

 

 

A Guide of Infrastructure and Corruption è un progetto durato sei anni che comincia quando, vicino alla casa del fotografo, a Monterrey in Messico, viene costruito un cavalcavia che cambia completamente i flussi di passaggio e le abitudini degli abitanti del quartiere. Cartagena decide, secondo uno stile documentario che caratterizza tutto il suo lavoro di fotografo, di approfondire: Perché vengono costruite queste strutture? Ne abbiamo bisogno? Chi è che decide di modificare le nostre città?

Spinto da quali interessi?  Il risultato è un libro diviso in quattro capitoli dove il fotografo non si limita solo a documentare gli effetti della costruzione di nuove infrastrutture in varie città messicane ma anche ad analizzare gli interessi e i moventi dei vari personaggi in gioco. Lotte per il potere, investimenti, contratti e corruzione dove le uniche vittime sono i cittadini stessi, costretti a sottostare agli interessi dei più forti. L’epilogo, composto da immagini di archivio provenienti dai media, ci guida verso le conseguenze più oscure di questa guerra urbana.

 

Alejandro Cartagena, Mexican (b. 1977, Santo Domingo, Dominican Republic) vive e lavora a Monterrey, Mexico. Attraverso le sue fotografie di paesaggio e i ritratti affronta tematiche legate alla società, alla città e all’impatto ambientale  as a means to examine social, urban and environmental issues. Il lavoro di Cartagena è stato esposto in più di 5o mostre, collettive e personali, anche in istituzioni molto importanti come il MOMA di  San Francisco, il  Museum of Contemporary Photography di Chicago, il Portland Museum of Art, Museum of Fine Arts a Houston e il Santa Barbara Museum of Art.